Prestiti per giovani studenti: quale la soluzione migliore?

prestiti-studenti

Studiare in un’università prestigiosa è spesso sinonimo di qualità dell’istruzione ricevuta e di maggior possibilità di trovare un lavoro in tempi brevi. Alcune università hanno dei costi annuali molto elevati e questo è un limite per molti studenti. Anche le università pubbliche stanno diventando molto onerose sia per le tasse universitarie sia per le spese di acquisto dei manuali. Considerando il fatto che molti studenti si devono spostare in altre città per frequentare la facoltà desiderata, allora il costo totale inizia ad essere abbastanza elevato.
Accedere all’università e a una adeguata formazione, dovrebbe essere un diritto di tutti. Proprio per questo motivo molti atenei mettono ai disposizione dei propri iscritti delle borse di studio per meritevoli e altri hanno stipulato accordi con banche e istituti di credito. L’obiettivo di questi accordi è agevolare l’accesso al credito per gli studenti che non possono presentare nessuna garanzia e consentirli così di poter seguire la facoltà desiderata e organizzare nel migliore dei modi il percorso formativo. I crediti concessi sono spesso erogati a studenti meritevoli che possiedono una media elevata e che hanno maggiori possibilità di concludere il percorso universitario con degli ottimi risultati. Oppure a quelli, sempre meritevoli, che decidono di studiare all’estero, in un’università straniera al fine di apprendere un’altra lingua e approfondire il proprio campo di studi in un contesto internazionale.
Tutte queste categorie di studenti possono aver bisogno di un credito.

 

Dove reperire informazioni

Nelle piattaforme dell’università scelta dovrebbe essere presente una sezione dedicata alle agevolazioni economiche per gli studenti, quali borse di studio e prestiti.
Nel caso in un cui non abbiate ancora scelto l’ateneo, potete controllare se le università favorite hanno stipulato degli accordi con delle banche o istituiti di credito. Unicredit (, BNL, Intesa San Paolo (Prestito Intesa Bridge), Findomestic ma anche Poste Italiane offrono dei pacchetti strutturati adatti alle esigenze di ogni studente.

 

Tipologie di prestito

Il tipo di agevolazione più interessante riferita agli studenti è il prestito d’onore in quanto viene concesso senza garanzie, quindi senza l’intervento di un garante che na faccia le veci economiche. Le somme erogate e i tassi sono abbastanza favorevoli e nel caso in cui lo studente presenti un curriculum di studi degno di nota, le condizioni sono ulteriormente vantaggiose.
Oltre al prestito d’onore, le banche e gli istituti propongono anche altri pacchetti. Per richieste inferiori al cinquemila euro, sono possibile alcuni prestiti dedicati ai giovani che prevedono piani di ammortamento estremamente variabili. Per avere accesso a questi ultimi bisogna però avere un reddito, ma sono calcolati anche i contratti a progetto o quelli di natura atipica, oppure avere la possibilità di disporre di un garante.

 

Acquisto dei libri: prestiti a tasso zero

Considerato il costo di alcuni manuali indispensabili per sostenere gli esami, alcune banche e istituti di credito hanno deciso di realizzare dei prestiti utili per questo obiettivo. Sono dei prestiti che non implicano il pagamento di interessi e di durata molto breve (dai tre ai sei mesi). È possibile avere maggiori informazioni nelle biblioteche universitarie di ogni ateneo.

Il percorso universitario influisce sensibilmente sul lavoro del futuro, dunque è un’importante scelta di vita. I prestiti d’onore e le altre forme di sostegno all’istruzione permettono agli studenti di raggiungere gli obiettivi futuri.

Comments are closed