Prestito 20000 euro: quale la soluzione più adatta a te?

prestito-20000

Ottenere un prestito non è impossibile, tuttavia chi intende ricevere una somma di una certa entità, come ad esempio 20000 euro, dovrà dimostrare all’ente creditizio di possedere un buon livello di affidabilità, che potrà rassicurare l’istituto circa le possibilità di ricevere indietro la somma erogata. Sebbene le condizioni possano a volte risultare particolarmente rigide, esistono delle soluzioni flessibili, che consentono ai richiedenti di ottenere il capitale in maniera agevolata. Vediamone alcune qui di seguito.

 

Prestiti senza busta paga

Uno dei criteri più frequenti richiesti da una banca o da un istituto di credito è il possesso da parte del richiedente di una retribuzione regolare mensile, possibilmente associata ad un contratto di lavoro a tempo indeterminato, definita come “busta paga”. Va precisato tuttavia che alcune linee di credito vanno incontro a quelle categorie di lavoratori definite comunemente “atipiche”, che includono chi ha un impiego autonomo ed i liberi professionisti. In questo caso, anche chi volesse richiedere una liquidità consistente come 20000 euro, potrà accedere al prestito presentando delle garanzie alternative, come il CUD, o presentandosi insieme ad un fideiussore, una figura che si offre come garanzia aggiuntiva in caso di inadempienze del contraente principale nel pagamento delle rate mensili.

 

Prestiti per dipendenti e pensionati

Una cifra di media entità può essere richiesta anche dai dipendenti pubblici e pensionati che potranno rivolgersi all’INPS: questo mette a disposizione dei finanziamenti dalle condizioni vantaggiose, come una durata decennale o ventennale e dei tassi d’interesse convenienti. Per poter accedere a questi finanziamenti, occorre essere pensionati o lavoratori dipendenti iscritti all’istituto di previdenza sociale.

 

Social lending

Un capitale di 20000 euro può essere inoltre richiesto presso le società di social lending. Si tratta di una soluzione di risparmio, investimento e prestito alternativa a quelle tradizionali delle banche, in quanto si basa su un meccanismo di gestione del denaro particolare: le somme messe a disposizione dagli investitori verranno divise in micro-importi, che confluiranno in un capitale da erogare ai richiedenti. In questo modo, il rischio da parte di chi investe si diluisce notevolmente. Uno dei vantaggi di questa modalità consiste inoltre nel poter richiedere il prestito online, contattando le piattaforme di social lending su internet: le condizioni che queste riescono a garantire nel mercato dei finanziamenti sono di solito convenienti, in virtù di tassi d’interesse vantaggiosi, sia per chi presta che per chi riceve denaro.