Prestito 500 euro: tutte le opzioni da valutare

prestito-500euro

Spesso si ha la necessità di un piccolo prestito per riuscire a far fronte ad una situazione difficile. Ad esempio, occorrono 500 euro per una spesa non prevista, per un acquisto improvviso oppure per un breve viaggio. Ma quali sono le possibili linee di credito che si possono sfruttare? A chi rivolgersi per avere un prestito di 500 euro? Ecco una breve guida.

 

Prestito personale con finanziaria

Il prestito personale da richiedere a banche oppure ad istituti finanziari è forse il modo più noto per procurarsi in modo veloce piccole somme di denaro. La prima difficoltà può essere quella di trovare un ente che eroghi un prestito personale di soli 500 euro. Inoltre, solitamente vengono richieste garanzie per la concessione del prestito, come ad esempio una busta paga oppure un garante (un genitore, il coniuge, etc). Infine, anche dopo l’ottenimento della cifra richiesta, la restituzione avviene con gli interessi che fa lievitare anche sensibilmente l’importo da restituire.

 

Fido Bancario

Il fido bancario può essere richiesto da chi è già in possesso di un conto corrente: consiste in una data somma di denaro definito “scoperto” dalla quale attingere in caso di necessità. Questa forma di piccolo finanziamento, però, può avere delle controindicazioni abbastanza pesanti. Infatti, le banche concedono fidi solo dopo accurate verifiche e, comunque, vengono richiesti interessi abbastanza salati per la restituzione delle somme concesse.

 

Prestito fra privati

Anche il prestito fra privati è possibile secondo la legge. In questo caso non esistono vincoli di importi ma solo sugli interessi applicati. Può essere un’ottima soluzione per finanziare piccoli progetti senza dover obbligarsi o dover dare troppe garanzie. Questa soluzioni può essere l’ideale soprattutto per piccoli importi.

 

Carta Revolving

Le carte di credito revolving permettono di acquistare dei prodotti restituendo l’importo speso un po’ alla volta. Inoltre, le carte più recenti permettono anche di avere una sorta di piccolo prestito grazie al plafond della carta: in questo caso i soldi arrivano direttamente sul proprio conto corrente tramite bonifico bancario.

 

Pegno di preziosi

Un’altra forma di finanziamento di piccole cifre, abbastanza veloce da attivare, è quello di impegnare i propri preziosi. Occorre recarsi presso uno degli esercenti autorizzati e consegnare un proprio bene che abbia un valore superiore alla cifra che occorre. In genere è possibile ottenere circa il 50% del valore del prezioso portato in pegno: se poi si vuole riscattare il prezioso, è possibile farlo nei tempi previsti riconsegnando la cifra ottenuta più gli interessi.